Martedì, 30 Marzo 2021 18:43

COLPO GOBBO

Juve-Porto 3 a 2

La squadra portoghese seppur sconfitta passa ai quarti

 

Una partita mediocre dei bianconeri all’Allianz Stadium apre le porte dei quarti di finale di Champions League al Porto che, giocando la maggior parte della partita di ritorno in dieci uomini, ha meritato di passare il turno. Dopo il match scadente e incolore della gara di andata, terminata 2 a 1 per i padroni di casa, la Juve ha offerto un’altra prova non all’altezza. 

Il primo tempo, con un Ronaldo inutile e un Morata disastroso, supportati da un centrocampo fantasma e una difesa confusa, finisce 0 a 1 con goal di Sergio Oliveira al 19’ su calcio di  rigore. Diversa la ripresa: sale, infatti, in cattedra Federico Chiesa che, con una doppietta ai minuti 47’ e 63’, porta la Juve ai supplementari dove, un goal per parte, il solito Oliveira al 115’ e Rabiot due minuti più tardi, premiano comunque i portoghesi. 

Porto ai quarti, giusto così.

Dispiace molto per l’incredibile prestazione di Chiesa ma Ronaldo probabilmente, vista la sua  nazionalità, pensava di avere la maglia di colore blu!

Quest'anno è inutile parlare di “Coppa Maledetta”. E’ l’evidente fine di un ciclo: occasione per una profonda e competente ristrutturazione. Poi riprenderà la caccia!



Alessandro Fenzo, 1C

 

­